.
Annunci online

 

 

Hostfiles.org

the fly

Little Fly,
Thy summer's play
My thoughtless hand
Has brushed away.

Am not I
A fly like thee?
Or art not thou
A man like me?

For I dance
And drink and sing,
Till some blind hand
Shall brush my wing.

If thought is life
And strength and breath,
And the want
Of thought is death,

Then am I
A happy fly,
If I live
Or if I die.

william blake

<

"La sinistra, e in particolare quella
massimalista,
propone di rendere
uguali il figlio del professionista
e il figlio dell'operaio"
(Berlusconi, 3 Aprile 2006)


BlogGoverno 
Antipixel di SocialDust Blog Aggregator BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
SOCIETA'
27 luglio 2007
Pensareinprofondo e l'ultimo dei black bloc
Quando Ladytux si dimise dall'incarico di redattrice, i superstiti nella stanza dei bottoni decisero di sostituirla con il primo dei non eletti nella relativa tornata elettorale. Sarà che il figuro in questione era l'orrido The Haunter, sta di fatto che si scatenò un bordello. Un manipolo di black bloc kilombisti (io incluso, ma con moderazione) gridarono all'e-golpe, e-scandalo e-etc.

Tra questi coraggiosi incappucciati c'era anche, e non poteva essere altrimenti, Pensareinprofondo, blogger da sempre molto attivo nella lotta di classe kilombista e che definì la decisione della redazione "moderatamente democratica. Come la vasellina che è moderatamente utile per penetrazioni invasive e dolorose." Ragionevolmente Pensareinprofondo riteneva fosse urgente una veloce consultazione democratica per legittimare una simile decisione, così pregna di significato e gravida di conseguenze.

La redazione, che, come è noto, indossa mutande d'acciaio, non rispose con un'arzigogolata missiva, ma con la dura realtà dei fatti. Alle dimissioni di Spartacus, applicò lo stesso (sbagliatissimo) principio e offrì l'incarico allo stesso Pensareinprofondo, che con il senso di responsabilità che non ci si può non aspettare da un kilombista, decise di mettere da parte le sue obiezioni procedurali e per il bene della comunità accettare l'onore e la fastidiosa incombenza di essere redattore ( di doversi sciroppare le discussioni tra quei noiosoni con tendenze à la Torquemada, che sono gli altri 4). Io, che so cosa vuol dire, non posso che ringraziarlo per lo spirito di sacrificio e la maturità dimostrata.

E se pure questo non bastasse, il suo fulgido esempio di responsabilità ha evidentemente fatto breccia. Questa volta non è stato lanciato l'allarme per la democrazia in pericolo e il parlamento in fiamme. Tutti in silenzio.

Evidentemente sono rimasto solo io. con il sanpietrino in mano, l'ultimo dei black bloc.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. kilombo e-golpe pensarein profondo redazione

permalink | inviato da kamau il 27/7/2007 alle 0:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
SOCIETA'
12 luglio 2007
E-golpe, e-referendum ed e-cordata
1) Mettiamo subito in chiaro una cosa: non sopporto uno (dico uno) di questi novelli boris eltsin a difesa del parlamento. e i toni melodrammatici con cui hanno dato il via alla polemica conferma puntualmente la giustezza della mia antipatia.

2) Sono però felice che i buzzurroni di kilombo abbiano tanto a cuore quell'esperimento di democrazia virtuale che è kilombo da impuntarsi sulla vicenda del nuovo redattore. e se la gazzarra è stata fatta per qualche contatto in più, ciò non toglio che il tema sia quello giusto e che, con la fantasia che hanno, se ne sarebbero potuti trovare uno squallido e truculento.

3) Visti chi sono i difensori del palazzo d'inverno, rimango veramente di stucco nel constatare che, in punta di diritto, hanno perfettamente ragione: visto che in kilombo la "sovranità" risiede di nome e di fatto nel collettivo e che la redazione è solo un organo esecutivo, con limitati poteri interpretativi, quando si verifica un "vuoto normativo" la decisione la deve prendere il primo e non il secondo.

4) Considerato pure che c'è un refendum in programma tra due settimane e che lo stato italiano paga una lussuosa borsa di ricerca all'estero perchè il Migliore si dedichi a tempo pieno a sedare la e-guerriglia kilombista (che agli hezbollah fa, per l'appunto, un baffo), si potrebbe porre la questione a referendum, come propone supra, lasciando momentaneamente la redazione a 4 (non scordiamoci dello scioperante!) e preparando una bella lenzuolata di quesiti nella nostra migliore tradizione nazionale.

5) Sugli altri quesiti referendari, da buon cattolico adulto, dopo adeguato discernimento, credo che voterò un bel no. le proposte sono:

- un emendamento per dichiararsi contro ad ogni tentativo autoritario. io agli amici castristi provo affetto e non vorrei che si trovassero fuori posto in kilombo. quindi no.

- si propone una zona franca per i post molto scorretti. una sorta di spilla da attaccarsi al petto, una versione di sinistra degli "asbos" laburisti. sono contrario sia agli uni che agli altri e la proposta non risolve il problema della responsabilità del provider. quindi no.

- chi propone un'espulsione deve farlo pubblicamente, con e-nome e e-cognome. no e ancora no. la responsabilità per l'avvio di una procedura di espulsione è della redazione, è lei che verifica se le motivazioni sono sensate e degne di essere poste all'attenzione dei kilombisti. questa proposta sposterebbe l'attenzione sul "denunciante", con la solita personalizzazione della polemica. quindi no.

6) Non mi resta che notare che, mentre Francesco Costa non si è ancora espresso, il liberale Supramonte è uno dei promotori del referendum, insieme a quel bolscevico di Korvo rosso. Mentre io sono contrario, oltre a dover dar ragione a quel ingozzatonache di Strayker. La e-cordata finisce quindi qui. Propongo quindi una cena di commemorazione.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. kilombo referendum e-golpe

permalink | inviato da kamau il 12/7/2007 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno        agosto
Ultime cose
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte


IL CANNOCCHIALE